080 902 62 95 info@franklanterna.com
Seleziona una pagina

Se la tua rete vendita, ad esempio … nel settore dell’agroalimentare, è stata costituita alla vecchia maniera, NON VA + BENE.

Quanto meno sappi che si può fare di meglio.

Hai una rete vendita alla vecchia maniera quando ingaggi i tuoi agenti di commercio selezionandoli come i migliori, cioè tra i più esperti, con diversi anni di azione alle spalle e spregiudicatezza/parlantina.

In realtà, anche se gli affari vanno molto bene, parlo di MILIONI DI EURO, non sei messo bene.

Perché, come la nostra storia Italiana insegna, deleghi ai tuoi singoli venditori la realizzazione del tuo fatturato complessivo annuo.

In pratica, senza accorgertene, DIPENDI DA LORO.

Se un venditore se ne va, perché cambia bandiera, tu perdi soldi.

Chiediti: negli ultimi 5 anni, tra i tuoi venditori, che tasso di TURNOVER c’è stato?

Hai venditori in via esclusiva o venditori che rappresentano anche altre aziende, magari pure dello stesso tipo?

La responsabilità di vendere i tuoi prodotti ricade soprattutto sulle spalle della rete?

Come vendono?

Ognuno lo fa a modo suo, a parole sue, con le sue idee?

NO, così non va bene.

Se possiedi un’area Marketing, i tuoi venditori avrebbero uno SCRIPT uguale e preciso.

Beh, forse. Dipende dall’area Marketing. Se con questo termine intendi un Team creativo/pubblicitario, la vedo molto dura.

Tutti i tuoi agenti. invece, devono poter dire le stesse cose e avere gli stessi materiali di Marketing.

Non dovrebbero mai girare a FREDDO, ma visitare solo clienti già acquisiti e potenziali tali che hanno chiesto di essere visitati.

Detto questo, se hai già una rete vendita strutturata e vuoi darle più RITMO, perché ti sei fatto due calcoli e hai scoperto che non ti rende come dovrebbe/potrebbe…

➡ Ti consiglio di studiare, adattare e APPLICARE al tuo caso specifico “I Quadranti di Eisenhower“.

❎ Dwight Eisenhower ❎

Non è stato fornito nessun testo alternativo per questa immagine
IL MEGA GENERALE

Si narra che Dwight Eisenhower, 34° presidente degli Stati Uniti, quando era generale comandante delle forze alleate in Europa nella seconda guerra mondiale, dividesse il suo tavolo in quattro settori, dove collocava le pratiche che doveva sbrigare assolutamente lui, quelle che poteva delegare ad altri, quelle che poteva rimandare o eliminare.

Il suo motto era: “ciò che è importante raramente è urgente, ciò che è urgente raramente è importante”.

Ovviamente, come in tutti gli aspetti della nostra vita, la teoria ci guida… poi, però, serve anche la pratica.

Ecco la matrice:

I quadranti del tuo successo
QUADRANTI

Per oggi è tutto.

Ma puoi imparare anche un’altra cosa da questo articolo: saper fare Marketing è – prima di tutto – una questione legata alla STORIA.

Se non conosci la storia degli ultimi 60 anni, hai un grosso problema come imprenditore.

Clicca sul LINK o sulla mia FOTO per avere una chance in più e partire con il piede giusto!

https://bit.ly/libro_m

FRANK
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: