080 902 62 95 info@franklanterna.com
Seleziona una pagina

Il Geometra è un amico di famiglia. Ogni tanto passa a trovarmi, spesso in ufficio, e mi regala qualcosa.

Il solito “presente” culinario.

A questo giro, però, si è presentato con n. 3 piccole burrate.

Freschissime, appena fatte.

La foto è sincera: sono le burrate sulla mia tavola.

Le ho divorate. Che bontà!

Ecco, posto nuovamente la foto ⤵

FOTO SCATTATA COL MIO CELLULARE

Mentre ero intento a degustarle, per mia deformazione professionale, ho capito che qualcosa non tornava.

Seguimi (solo col tuo cervello, possibilmente!).

Ho chiamato al telefono Cazzavillani e gli ho chiesto:

“…Ciao, grazie ancora per il pensiero, davvero buone. Ma dove le hai comprate”?

Lui replica: “Dottor Lanterna, a dire il vero… sotto casa mia. C’è un piccolo negozietto di alimentari che ha aperto da poco. E’ tutto buono, vende principalmente salumi e formaggi freschi”.

Dopo una settimana, quindi, mi sono fiondato in questo negozio per acquistare altri latticini freschi, soprattutto le super burratine.

La prima cosa che ho detto al banconista è stata questa: complimenti! Mi trovo qui perché un amico mi ha regalato le vostre burrate e sono tornato a prenderne altre dopo solo sette giorni.

A proposito, ma la vostra è una produzione artigianale?

Il Banconista mi dice di NO.

Sono prodotti dell’azienda casearia SEMPLICEMENTE BURRATE.

IL BRAND E’ DECISAMENTE FOCALIZZATO

Ma perché sono andato nel negozio a prendere le burrate?

Per OSSERVARE.

Nello specifico, il Banconista le ha prese da un grosso contenitore di polistirolo alimentare stracolmo di acqua/siero per latticini.

Con il mestolo ha prima scolato le burratine e poi le ha allocate nel solito contenitore di plastica trasparente standard.

⭕ A questo punto, da perfetto poliziotto del Marketing, ho chiesto: “Scusi, ma sul polistirolo non c’è alcuna traccia di un marchio”.

⭕ E ancora: “Ma i contenitori di plastica li compra a sue spese?

Il banconista, basito per queste mie strane domande, taglia corto: “Non si preoccupi, le assicuro che la ditta che me le fornisce è quella che le ho detto”

Semplicemente Burrate

Poi, sì… acquisto all’ingrosso anche i contenitori alimentari di plastica per i latticini, così come le pizzerie comprano i contenitori di cartone per le consegne a domicilio e l’asporto.

E allora…

PRESTA ATTENZIONE

Ora, ti chiedo di rimanere con me sino alla fine di questo articolo.

Perché avrai la Soluzione a questo rebus, ma ci dobbiamo arrivare per STEP.

Come si chiama il proprietario dell’azienda SEMPLICEMENTE BURRATE?

Te lo dico io: Felice Rossi.

E sai cosa ho scoperto?

Lui e la sua azienda del sud, perché sono in Puglia, fatturano oltre 39 milioni di euro l’anno.

Ti ci rivedi, caro lettore?

A questo punto, TU… GRANDE CAPO D’AZIENDA, potresti dirmi e obiettare che guadagni già tanto e che, per logica deduzione, non ti serve fare marketing.

Mah…

Dipende da che tipo di imprenditore sei.

Dipende dalla visione, dal “presente” e dal futuro.

Quello che sarai in grado di fare OGGI determinerà il futuro del tuo caseificio industriale.

Facciamo finta che… (molte cose siano al loro posto!).

Hai finito il tuo Blog, il tuo sito E-Commerce è pronto, la tua pagina Facebook e il tuo account Instagram sono dignitosamente colmi di contenuti pronti a vendere il tuo prodotto alimentare.

❌ Vorrei sapere chi ti ha detto che devi vendere sui social e se questa scelta è corretta.

Vabbè, tralascio….

Ora, c’è un primo problema (Houston, aspetta un attimo!).

Nessuno sa che tutto questo ben di Dio è online.

O meglio, lo sanno in pochi.

In linea generale HAI:

  • Pochissime visite al blog
  • Pochi fan su Facebook e Instagram
  • Misere richieste di contatto

Beh, non preoccuparti perché la cosa è normale: considera che su Internet, in Italia, abbiamo circa 180.000 pagine aziendali Facebook attive che postano contenuti con costanza e non appaiono abbandonate a se stesse.

Circa 12.000 profili Instagram business (settori moda e bellezza esclusi!).

Poi c’è il GRANDE DATO: al mondo esistono circa 2 Miliardi di siti internet.

Bastano questi numeri per capire che non è sufficiente essere online.

E se stai pensando ai biglietti da visita che hai appena fatto Ri-Stampare, SPARATI.

O MANGIATI LA BANANA

✅ COSA DEVI FARE ALLORA?

Sfruttare tutte le possibilità che Internet ti offre per portare traffico sul tuo sito, che deve essere un Blog e non una vetrina passiva.

Prima l’analisi di mercato e dei competitor, poi la strategia e la tattica, il brand positioning e gli strumenti tecnici.

Detto ciò, semplificando, esistono varie opzioni per essere nel web!

Modalità che si possono dividere in due grosse categorie:

1️⃣ Sistemi Gratuiti

2️⃣ Sistemi a Pagamento

Non devi scegliere, si devono usare entrambi, facendo i conti con il proprio portafoglio e il caso specifico, senza dimenticare una caratteristica fondamentale del marketing: occorre tempo, pazienza e costanza.

❌ Perché Marketing – per l’appunto – non vuol dire FARE PUBBLICITA’.

Per avere una visione d’insieme, ad esempio, potresti leggere il mio libro ⤵

CLICCA SULLA COPERTINA DEL LIBRO

Tempo, Pazienza e Costanza!

Non basta una campagna Facebook o un qualsiasi altro stratagemma del genere per portare traffico. Non servirebbe a molto.

Occorre lavorare Tutti i Giorni per poter raggiungere un buon risultato.

I SISTEMI GRATUTI

Usa lo stesso nome per tutti i tuoi siti e profili social. Facilita la ricerca dei tuoi visitatori e aumenta le possibilità di essere trovato.

Puoi anche non essere cercato, ma ti devi far intercettare e saper farlo a tua volta grazie al web.

Usa nomi semplici e corti, SE POSSIBILE IN ITALIANO: le persone non conoscono le lingue e sbagliano frequentemente a digitare su Google, Facebook o altro.

Il potenziale cliente, quindi, dopo aver sbagliato a scrivere la parola Business due volte, si stanca e lascia perdere.

Scegli un Social (quello emerso dalla strategia) e punta su quello, gli altri usali come satelliti del tuo mega pianeta principale.

Non è professionale, ma tu comincia così, soprattutto se parti da zero con poco personale e risorse.

Scegli Facebook? Bene, pubblica sulla tua pagina con costanza almeno 1 o 2 post al giorno ed alla fine di ogni post inserisci sempre la magica frase: “Scopri di più sul mio sito BURRATE SPAZIALI. Sempre! Deve diventare un mantra!

Scegli Instagram? Guarda gli hashtag più popolari nel tuo settore ed usali tutti, mai meno di 10, anche qui posta almeno 2 foto al giorno, all’ora di pranzo e a cena. Usa le stories, una al giorno sempre, sette giorni su sette. Le stories sono indispensabili per aumentare i followers!

Poi c’è YouTube.

A Bari…. U-TUN (traduzione: il tonno).

Ne hai mai sentito parlare?

Un video al giorno, tutti i santi giorni, ed alla fine invita sempre le persone ad iscriversi al tuo canale.

Questo ti fa capire che devi collaborare con persone del settore, tipo ingaggiare un bravo operatore video esperto in post-produzione.

Nel pannello di controllo del tubo rosso, usa la “descrizione” per mettere tutti i recapiti (email, link al sito o ad altri social) e i TAG oltre gli hashtag più popolari.

  • Crea un gruppo Facebook per i consumatori.
  • Crea un gruppo Facebook per l’indotto Business To Business.
  • Crea un gruppo Linkedin per l’indotto B2B più stretto.

Frequenta gruppi affini al tuo lavoro, scrivi, rispondi ai commenti degli altri e interagisci, senza mai fare spam, ma per iniziare a farti conoscere/indicizzare dai motori di ricerca (che indicizzano anche i Social!).

⭕ Google e… tutti gli altri motori usati all’estero. Se esporti.

Collabora con persone MADRE-LINGUA.

Se rispondi a dubbi e domande in maniera intelligente ed educata, le persone ti cercheranno. Si ricorderanno di te e della tua azienda.

Partecipa a gruppi Facebook di altri.

Esistono siti e forum online dove i contributi intelligenti sono sempre ben accetti, penso a Quora, oppure a siti che parlano di argomenti specifici o settoriali.

Trovi tutto su Google con facilità, se sai come farlo!

In tutte le tue comunicazioni inserisci sempre un LINK che rimanda ad una Landing Page o ad un Funnel: ti servirà per raccogliere indirizzi email e numeri di telefono.

Al posto di Active Campaign, uno tra i migliori autorisponditori CRM di tipo avanzato, puoi usare Mail-Chimp che è gratuito e funziona bene.

GLI STRUMENTI A PAGAMENTO

Tutti i social permettono di fare promozione al proprio brand… Pagando.

Quello che sino a qualche anno fa era un mercato ancora poco conosciuto e relativamente economico, oggi è una GIUNGLA in grande espansione con costi lievitati a dismisura.

Te la faccio breve:

Se vendi in Italia e vuoi ipotizzare un investimento nel WEB che funzioni, così, ad occhio, senza neppure ragionare in termini di analisi e strategia, devi mettere in conto un budget di 11-12 mila euro l’anno “equamente” distribuiti.

Parlo solo dei soldi che dovrai corrispondere alle piattaforme.

Quando trovi l’agenzia che ti fa tutto per 500 euro al mese, forse, TI STA PRENDENDO IN GIRO.

L’investimento deve poter essere SOSTENIBILE e lo è quando hai una certa somma minima da spendere, a prescindere.

LA7 ti chiede 1 milione di euro per andare in TV, giusto?

Facebook ADS è lo strumento più usato e serve per promuovere la tua pagina aziendale, il tuo sito, una Landing o un Funnel. Ha un grosso limite: “una gestione degli annunci (oggi) molto rigorosa, puritana oserei dire” . Se sgarri, ti bloccano e chiudono l’account.

Google ADS cioè la pubblicità su Google è ancora una soluzione poco usata, ma indispensabile per chi ha una sede fisica, un negozio, un ufficio, uno studio o un capannone dove i clienti possono andare a spendere i loro soldi. Anche Google ADS ha alzato i suoi costi.

Sono tutte valutazioni da fare, certo, ma anche se sei una multinazionale.

Attenzione, però, a non commettere l’errore del solito “addetto ai lavori” un po’ distratto: la gente ti scopre e ti vede nel web (esempio, su Facebook o YouTube), ma poi, nel preciso momento in cui ha bisogno di te… ti cerca su GOOGLE.

E se non ti trova, sei fritto. Serve il dono dell’ubiquità.

Google ha il vantaggio che, se spendi 60 € al giorno per almeno 33 giorni consecutivi, ti mette a disposizione gratis un tutor che ti guiderà nella creazione del messaggio pubblicitario più adatto alla tua situazione.

Ma tu hai bisogno di un Copywriter PROFESSIONISTA a Risposta Diretta.

Se hai un’attività orientata al B2B, e il tuo caseificio lo è, ti rivolgi a manager, professionisti o grosse aziende GDO e compratori: LinkedIn ti da la possibilità di promuoverti e rivolgerti ad un pubblico molto selezionato. Se sai come usarlo.

Come vedi le strade per portare traffico sono tante.

La cosa fondamentale è quella di iniziare a lavorare avendo costanza e pazienza.

Ti serve un’area marketing.

Un Team di persone assunte che lavorano simultaneamente e sinergicamente sotto la guida di un direttore del marketing.

Devi pensare come un editore americano, non come un titolare esaurito che litiga sempre col commercialista e che delega la pubblicità alle agenzie creative per ⛔ ANDARE IN TELEVISIONE ⛔

Su LA7, visto che fatturi tanto, ci puoi andare comunque, tuttavia… ciò non deve IMPIGRIRTI e non avere a che fare con il mondo dell’on-line.

Sei tenuto a fare entrambe le cose.

Ho visto tanti IMPRENDITORI iniziare con entusiasmo, spendere anche parecchi soldi e poi non avere la pazienza e la costanza di proseguire con il DURO lavoro quotidiano.

Perché, di base, la pubblicità non stressa e ti lascia libero; il Marketing ti obbliga a pensare e a FATICARE COME UN MULO.

Accetta questo mio consiglio GRATUITO ⬇

Meglio lavorare con gli strumenti gratuiti, con costanza e per un anno, piuttosto che spendere 20 MILA € in traffico a pagamento e poi non fare più nulla!

Ripeto…

Molto meglio lavorare con gli Strumenti Gratuiti di cui ti ho parlato sopra, con costanza per un anno, piuttosto che spendere 20 MILA € per una MEGA campagna SOCIAL e poi non fare più nulla!

Forza e coraggio

Strumenti Gratuiti per modo di dire: non è semplice fare tutto questo con costanza quotidiana.

Dovrai ASSUMERE e/o comunque pagare persone specializzate.

E per concludere questo affascinante viaggio nel mondo del Marketing – finalmente – ti passo la soluzione per le BURRATINE.

TE LO MERITI.

✔ Grazie al Geometra Cazzavillani e a FRANK LANTERNA…

Pregiatissimo IMPRENDITORE esimio, capo d’azienda, Ceo, Founder, Owner e chiarissimo Cavaliere del Lavoro… Tu che c’hai quel caseificio nel cuore della Puglia e fatturi oltre 30 milioni di euro l’anno 🤦‍♂️

Tu che c’hai un sito obsoleto e passivo, una presenza digitale da far rabbrividire la lavanderia che sta sotto casa tua…

POTRESTI

  • Fornire TU – di tasca tua – ai tuoi clienti B2B – i contenitori alimentari trasparenti, personalizzandoli con il tuo BRAND 👍 SEMPLICEMENTE BURRATA.
  • Far risparmiare soldi ai poveri banconisti, iper-catene e supermercati, andando a risolvere loro un problema.
  • Scavare – molto lentamente e nel tempo – nella mente del consumatore finale B2C (e del cliente B2B) allo scopo di imprimere il tuo BRAND in modo efficace.
ASCOLTA IL FILE AUDIO
No, non sono impazzito!

Chiamami” o inviami una “Mail” per fare una consulenza iniziale GRATUITA con me su Skype, comodamente da casa o dal tuo ufficio.

Chiamami” o inviami una “Mail” per fare una consulenza iniziale GRATUITA con me su Skype, comodamente da casa o dal tuo ufficio.

Solo così posso capire (se) e (come) posso fare per darti una mano!

Perché non è affatto detto che possa.

CLICCA SUL LINK: https://bit.ly/contact-F

Frank Lanterna
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: